Cambiare la Svizzera dal divano si può!

Comunicato stampa 23.03.2020

Tutti i giovani della Svizzera hanno dunque ancora una settimana di tempo per contribuire a cambiare il Paese direttamente dal divano di casa, inviando le loro richieste attraverso la pagina www.engage.ch/Svizzera. I tredici membri più giovani del Consiglio nazionale e del Consiglio degli Stati esamineranno tutte le proposte presentate entro il 29 marzo 2020 e ne selezioneranno almeno una a testa. Dopo uno scambio con i giovani, le richieste saranno portate nella politica nazionale.

di più...

Il Consiglio federale ha rinviato le votazioni nazionali del 17 maggio 2020, ma i giovani possono ancora partecipare attivamente al processo politico per una settimana. Date le circostanze attuali, l’Associazione Svizzera dei Parlamenti dei Giovani ha deciso di prorogare la campagna nazionale «Cambia la Svizzera!» di sette giorni, estendendola fino al 29 marzo 2020. In questo modo la democrazia diretta può continuare a essere rafforzata e a rimanere solida (e appunto diretta) grazie a nuove possibilità digitali, come la piattaforma di partecipazione www.engage.ch.

Tutti i giovani della Svizzera hanno dunque ancora una settimana di tempo per contribuire a cambiare il Paese direttamente dal divano di casa, inviando le loro richieste attraverso la pagina www.engage.ch/Svizzera. I tredici membri più giovani del Consiglio nazionale e del Consiglio degli Stati esamineranno tutte le proposte presentate entro il 29 marzo 2020 e ne selezioneranno almeno una a testa. Dopo uno scambio con i giovani, le richieste saranno portate nella politica nazionale.

L'estensione della campagna di altri sette giorni vuole dare un messaggio chiaro: «State a casa e cambiate la Svizzera dal divano!» Anche durante l’emergenza del Coronavirus i giovani potranno così essere politicamente attivi e conoscere da vicino le possibilità di partecipazione digitale. Come ha dichiarato Christia Levrat ai microfoni della RTS lo scorso mercoledì 18 marzo: «La democrazia diretta non è un lusso consentito solo quando splende il sole».

 

Idee dei giovani: come arrivano al Palazzo federale 

Inviare una richiesta da casa: detto, fatto! (in francese)
Le idee già discusse in Parlamento


Contatto

Giovani svizzeri all'estero nel segno dell'intraprendenza

Mezzi di comunicazione 23.02.2020

SWISSINFO - L'YPSA, ossia la community dei giovani svizzeri all'estero, rilancia le proprie attività all'insegna di una nuova visione. In primo piano ci sono un'offerta formativa e una partecipazione dinamica dei membri.

Gli studenti ticinesi sono «discriminati» dal DECS?

Mezzi di comunicazione 22.02.2020

TIO - L'oggetto del contendere è, per la precisione, la carta IOSTUDIO, realizzata dal DECS partendo da una precisa richiesta avanzata dal Consiglio cantonale dei giovani.

Conferenza dei Parlamenti dei Giovani a San Gallo promuove le giovani leve in politica

Comunicato stampa 27.10.2019

Questo fine settimana a San Gallo si sono riuniti circa 170 giovani in occasione della 27° Conferenza dei Parlamenti dei Giovani CPG. La manifestazione è stata organizzata dalla Federazione Svizzera dei Parlamenti dei Giovani FSPG in collaborazione con lo Jugendparlament Kanton St. Gallen und beider Appenzell, sotto il motto "Promuovere le nuove leve nel sistema politico di milizia".

di più...

„I parlamenti dei giovani sono una palestra per i giovani politici di domani. Grazie ai parlamenti dei giovani, ragazze e ragazzi scoprono ben presto che la politica non è solo estremamente rilevante, ma anche piacevole e divertente. Per partecipare, i giovani non sono costretti a schierarsi per un partito, ad assumersi una carica o a passare la maggior parte del loro tempo con i ’vecchi’. Possono semplicemente vivere tra di loro la gioia di far politica“, ha affermato il consigliere agli Stati Andrea Caroni durante il plenum conclusivo di domenica. Infatti, il motto della CPG di quest'anno era "Promuovere le nuove leve nel sistema politico di milizia",  in linea con l’„Anno del lavoro di milizia“ 2019.

La FSPG è impegnata da più di 20 anni nella promozione delle giovani leve nel sistema politico di milizia svizzero. La CPG, in quanto manifestazione più grande per parlamenti dei giovani in Svizzera, è un importante esempio del lavoro svolto: workshop, Speed Debating, discussioni plenarie e networking preparano al meglio i giovani alla loro carriera politica.

Alla CPG hanno partecipato circa 170 giovani. Fra questi non si trovavano unicamente membri dei parlamenti dei giovani svizzeri. Infatti, gli organizzatori e le organizzatrici hanno avuto il piacere di dare il benvenuto anche a una trentina di giovani parlamentari provenienti da Germania, Francia, Italia, Lussemburgo, Austria e Repubblica Ceca. Anche noti politici hanno preso parte alla CPG: oltre al consigliere comunale di San Gallo Markus Buschor, erano infatti presenti anche i consiglieri agli Stati Andrea Caroni, Paul Rechsteiner e Benedikt Würth.

Formazione continua e scambio senza confini

Alla CPG sono stati superati confini di vario genere: i membri dei parlamenti dei giovani hanno stabilito nuovi contatti al di fuori del confine cantonale e nazionale, il che può essere di fondamentale importanza in vista di una futura carriera in politica. Durante gli Speed Debating su 14 temi politici di attualità sono inoltre stati superati i confini partitici, il che stimola la disponibilità al compromesso delle giovani leve. Il plurilinguismo della CPG ha infine permesso di superare barriere linguistiche e di rafforzare la collaborazione all’interno della Svizzera. Ad esempio il workshop „Basi e teoria della politica“, al quale hanno partecipato undici ragazze e ragazzi, è stato svolto in due lingue.

I partecipanti hanno inoltre votato sul luogo in cui si svolgerà la CPG 2020: essa si terrà a fine ottobre 2020 a Nyon e sarà organizzata in collaborazione con il Conseil de jeunes du District de Nyon.

Prossimo evento del Jugendparlament Kanton St. Gallen und beider Appenzell già il 2 novembre

La CPG è stata organizzata dal Jugendparlament Kanton St. Gallen und beider Appenzell (abbreviato PG SG AI AR) in collaborazione con youpa, il settore della FSPG che si occupa dei parlamenti dei giovani.

Il PG SG AI AR è composto da più di 100 membri, i quali hanno tra i 14 e i 26 anni. „Noi ci impegniamo per la formazione politica dei giovani e vorremmo motivarli a partecipare in politica“, dice Konstantin Hälg, il presidente del PG SG AI AR. In particolare, si cerca di dare una piattaforma ai giovani con la sessione dei giovani che si tiene due volte all’anno.

Il 2 novembre avrà già luogo la prossima sessione dei giovani 2019. Dopo il benvenuto con caffè e cornetto e il discorso di apertura di Mike Egger (consigliere nazionale UDC), verranno discussi nel corso della mattinata vari temi d’attualità in workshop con esperte ed esperti in materia. Si cercherà inoltre di formulare delle richieste concrete. I temi dei workshop sono:

  • Moria delle api
  • Impieghi della Svizzera all’estero
  • Sviluppo urbano
  • Corso accelerato sul sistema politico svizzero

La manifestazione proseguirà con il pranzo e con un’intervista a Paul Rechsteiner (consigliere agli Stati PS). In seguito, si svolgeranno degli Speed Debating su svariati temi d’attualità e una discussione plenaria sui limiti dell’impegno politico. In conclusione, verranno presentate le richieste sviluppate nel corso della mattinata e si voterà su quale richiesta verrà elaborata su iniziativa del comitato del PG e portata avanti in collaborazione con i vari membri del Gran Consiglio.

Oltre alle sessioni giovanili, il PG SG AI AR organizza anche svariate tavole rotonde con rappresentati dei movimenti giovanili dei partiti regionali. Queste manifestazioni hanno lo scopo di dar voce a giovani politici, sotto il motto Junge aufs Podium!”  e si svolgono spesso prima di votazioni sulle varie tematiche.


Ulteriori informazioni


Contatti

  • Christian Isler (DE), Capo settore youpa
    christian.isler@dsj.ch, +41 79 438 76 57
  • Cirinne Rechsteiner (DE), Responsabile comunicazione Jupa SG AI AR
    cirinne.rechsteiner@gmail.com, +41 76 569 87 30
  • Damien Richard (FR), Co-presidente FSPG
    damien.richard@dsj.ch, +41 76 509 91 33